CELEBRITA'

La lezione di quattro dive sixty: la nostra è davvero un’età d’oro

di  | 
Sharon Stone, Andie McDowell, Michelle Pfeiffer e Madonna, tutte nate nel 1958, dimostrano che l'età non c'entra con la forma e la bellezza. E il loro esempio ha ispirato due giornaliste, autrici di un saggio sulle sessantenni di oggi. Ricco di consigli e suggerimenti preziosi pure per quelle di domani

 

Sharon Stone li ha compiuti il 10 marzo, Andie McDowell il 21 aprile e Michelle Pfeiffer il 29 dello stesso mese, mentre Madonna taglierà il traguardo il prossimo 16 agosto: sono le splendide sessantenni di Hollywood, quattro donne classe 1958 (l’anno in cui fu inventata la pillola anticoncezionale) che col passare degli anni non hanno perso il loro fascino e il loro sex appeal. E che oggi possono dimostrare alle donne che a quell’età anagrafica ci arriveranno tra qualche primavera non solo che il bello della vita può cominciare ai 50 (come sanno le lettrici si Signoresidiventa), ma anche che pure i 60 sono una golden age.

Sharon Stone

Sharon Stone

E non bisogna nascondersi dietro alla scusa che per le quattro ex fanciulle citate, essendo dive affermate e ammirate, il discorso è facile, visto che tenersi in forma fa parte non solo del loro modo di essere, ma anche della loro genetica professionale. Invece il discorso può riguardare tutte le donne, a prescindere dal lavoro e dalla fama. E lo dimostra uno studio dell’istituto Astra Ricerche di Enrico Finzi che ha scoperto che su quasi 6 milioni di italiane comprese fra i 50 e i 64 anni, il 23 per cento oggi pensa che questa fase sia una sorta di seconda giovinezza, il 16,8 che sia il momento giusto per attuare i propri progetti e il 13,5 che coincide con la vera libertà.

Andie McDowell

Andie McDowell

Sulla base di questi dati e delle proprie esperienze, due giornaliste di moda e costume, Lucia Serlenga e Daniela Fedi, hanno pubblicato un libro Donne 6.0 – Il lato forte di una certa etàedito da Cairo, che analizza, come in una sorta di esame di autocoscienza, il fenomeno delle nuove sessantenni. A spingerle a scrivere il saggio  sono state indirettamente anche le quattro star di cui sopra: «Vederle ancora così in forma sul traguardo dei 60”, raccontano le due autrici, “ci ha fatto scattare la molla.

Donne 6.0 cover
Non sono certo delle vecchiette,
loro, giusto? Anzi, aboliamola una volta per tutte, questa parola, vecchia. E impariamo a reagire alla vita che procede inesorabile come fecero Sharon Stone dopo l’aneurisma e Demi Moore dopo l’addio del giovane fidanzato Ashton».

Michelle Pfeiffer

Michelle Pfeiffer

Il libro è una vera miniera di informazioni e consigli di esperti per conservare la vitalità, la bellezza e la salute della giovinezza: si va dal cibo all’attività fisica, dai cosmetici alla respirazione, per arrivare fino all’ikigai (il senso dell’esistenza o, per dirla con parole semplici la ricerca delle ragioni per cui svegliarsi al mattino) e al decluttering (l’arte del fare piazza pulita delle cose, non solo in senso fisico).

Madonna

Madonna

Perché è evidente che per ottenere il il giusto mix tra bellezza e benessere, bisogna rispettare alcuni comandamenti fondamentali: mangiare, respirare e dormire nel modo giusto; fare un’adeguata attività fisica; eliminare le tossine; pulire la pelle e conoscere i prodotti più adatti per mantenerla integra; imparare a vestirsi, truccarsi e pettinarsi nel modo corretto e, non ultimo, essere sempre capaci di meditare. In più, e non è un optional a cui si può rinunciare, bisogna imparare a ridere e a far ridere, perché autoironia e ironia sono espressione di una mente indipendente e attirano le persone intelligenti. Seguendo queste regole elementari può diventare facile dimostrare, pur senza essere star di Hollywood, che dal punto di vista psicofisico i 60 di oggi sono i 40 di ieri. E quindi, a pensarci bene, per deduzione i 50 di oggi sono i 30 di ieri. Care signore, siamo una forza della natura!

Image credits: Instagram

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.