Pensa alla salute

Anche chiusa dentro casa, tieniti in forma col massaggio fai da te

di  | 
Non potendo andare in un centro estetico per affidarsi a mani esperte, l'unica alternativa è il self made che ci può aiutare a sentirsi meglio, soprattutto in un momento come questo, in cui il corpo è contratto a causa del poco movimento

Di questi tempi potersi concedere un massaggio purtroppo rimane solo un grande desiderio. Non potendo andare in un centro estetico per affidarsi a mani esperte, l’unica alternativa è il self made. Esistono infatti diversi tipi di massaggi fai da te che ci possono aiutare a sentirci meglio, soprattutto in un momento come questo, in cui il nostro corpo è contratto a causa del poco movimento. Vediamo come fare seguendo le indicazioni proposte da wikihow:

I massaggi fai da te

  • Per le caviglie gonfie: da seduta, lascia i piedi appoggiati completamente a terra, fai scivolare il palmo della mano dal piede al ginocchio, con movimenti lenti e delicati, mentre con i polpastrelli massaggia i malleoli con due dita eseguendo movimento fluido circolare. Svolgi il massaggio 6 volte in senso orario e altre 6 in senso antiorario.

Automassaggio-gambe

  • Per la schiena: siediti nella posizione del loto, cioè con le gambe incrociate davanti a e la schiena appoggiata e sostenuta. Prendi il piede tra due mani e parti dalla parte mediale, ovvero dall’alluce verso il calcagno: in questo modo stimolerai la zona riflessa della colonna vertebrale e la tua schiena ne beneficerà.Con le dita, applica pressione su tutta l’area addominale, quindi rilasciala dopo pochi secondi.
  • Per la cervicale:  porta il collo verso il basso e con la mano destra pinza con leggerezza la parte del muscolo che va dalla nuca alla clavicola, tenendo rilassato il braccio opposto a quello che stai usando. Fai dei semicerchi e sposta la mano lungo la linea del muscolo, dalla clavicola alla nuca. Esegui i movimenti sia in fase di salita sia di discesa e friziona la zona con un po’ di olio da massaggio usando pollice e indice.

automassaggio-cervicale

  • Per l’addome: appoggia il palmo di una mano sull’addome e con delicatezza esegui dei movimenti circolari. Poi usa le dita di entrambe le mani per massaggiare tutta la pancia. Alla fine, sempre con i polpastrelli, continua con movimenti circolari nella parte del basso ventre. Se desideri trattare anche la muscolatura addominale laterale, sdraiati prima su un fianco e poi sull’altro per potere accedere a tutta la zona. Se stai in piedi, piega le ginocchia verso sinistra quando massaggi il fianco destro della pancia.
  • Per le gambe: Fai scivolare le dita sulle gambe partendo dai piedi e risalendo verso la vita. Massaggia il polpaccio, la tibia, i quadricipiti e la parte posteriore delle cosce. Comincia con movimenti delicati e poi usa tutto il palmo delle mani per premere con movimenti circolari decisi. Puoi cominciare a schiacciare i muscoli con una mano, puoi massaggiarli con il pugno o anche premerli con il gomito. Prova a tamburellare le gambe. Usa le mani di taglio per colpire delicatamente i muscoli e trovare sollievo dai crampi e dal dolore.

automassaggio-caviglie

  • Per le braccia: comincia con movimenti lunghi e fluidi di una mano sul braccio opposto, partendo dal polso verso la spalla per riscaldare l’arto. Continua così finché non percepisci del calore al braccio. Poi inizia con dei piccoli movimenti rotatori su tutto l’avambraccio e il braccio. Continua ad alternare i movimenti circolari con quelli lunghi finché il braccio non è caldo e rilassato.

automassaggio mani

  • Per le mani: con delicatezza premi il palmo di una mano tra il pollice e le dita dell’altra. Poi passa alle dita e con il pollice dell’altra mano fai dei piccoli movimenti rotatori sulle giunture. Afferra ogni dito alla base e tiralo delicatamente per allungarlo verso l’alto. Con il pollice massaggia i tendini del dorso della mano. Sempre con i pollici applica un po’ di pressione sul palmo e sul polso, con un’azione rotatoria. Per completare il massaggio, lavora sull’intero palmo dalle dita al polso. Se stai usando un olio, strofina le mani tra loro e continua a massaggiarle. Puoi completare questa sequenza anche se non usi l’olio.

automassaggio piedi

  • Per i piedi: usa il pollice per premere in profondità la pianta dei piedi e la base delle dita. Fai sempre dei movimenti circolari. Puoi anche iniziare lavorando sulle caviglie e poi strofinare il pollice sul dorso del piede fino alle dita. Durante il massaggio puoi sostenere il piede con una mano e lavorare con l’altra. Massaggia ogni articolazione e giuntura con il pollice.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.