CELEBRITA'

Bolle torna in Tv per stupire: danza con un robot e poi canta

di  | 
Come già nel 2018, il grande ballerino è il protagonista di uno show nella prima serata di RaiUno di stasera, 1° gennaio. “Il successo dell’anno scorso", dice lui, "mi ha dato una grandissima carica e ancora più voglia di fare meglio". Al punto di spingerlo a due performance inedite

 

Torna in prima serata la danza di Roberto Bolle e con lui ritornano la bellezza e l’emozione in televisione. Dopo il grande successo dello scorso anno, The king of the dance, questa sera, 1° gennaio alle 21.25 su Rai 1, ci delizierà inaugurando il nuovo anno con Danza con me, che nell’edizione precedente è stato visto da oltre 5 milioni di spettatori e ha conquistato il premio Rose d’or come il miglior format d’intrattenimento europeo.
Premio strameritato, visto che questa serata, fortemente voluta e creata da Bolle, rappresenta uno show unico al mondo che si avvale di una modalità operativa decisamente speciale: il programma infatti è stato girato non come una classica trasmissione televisiva ma come se si trattasse di un film. Cinque settimane di riprese, seguendo uno storyboard e un copione preciso in cui Roberto Bolle mette la sua arte e il suo talento a servizio della bellezza e della danza, dando così forma al suo sogno: quello di rendere la danza fruibile a tutti. E per dar forma a questo sogno bisogna interpretarlo, cosa che Bolle fa come nessun altro al mondo. Grazie alla sua intuizione di creare un format che si basa sulla contaminazione tra danza, musica, arte, grafica, tecnologia e ironia, Bolle è infatti riuscito a dimostrare che un tipo diverso di televisione non solo è possibile ma è anche vincente.

bolle danza con me 2019

Girato nei grandi spazi dei nuovi studi televisivi milanesi del Portello, Roberto dedica questa sua nuova avventura a Bibi Ballandi, produttore di Danza con me scomparso lo scorso febbraio, che dopo la partecipazione di Bolle a Sanremo 2016 gli diede carta bianca per realizzare un programma che permettesse al grande pubblico di avvicinarsi all’arte della danza.“La mia intenzione, che è ormai è quasi una missione, è quella di far conoscere la danza alla maggior parte del pubblico”, afferma infatti Roberto, “e sono davvero orgoglioso di far parte di una trasmissione così speciale da non aver eguali al mondo. Il lavoro fatto da tutti i reparti porta il risultato straordinario che si vede in TV: siamo un gruppo di lavoro molto affiatato dove ognuno ha dato il meglio di sé. Questo è un programma che richiede molti mesi di preparazione, in cui c’è tantissimo impegno e dove tutti noi ci mettiamo in gioco e ci spingiamo a superare i nostri limiti per ottenere il risultato di un’unica puntata della durata di due ore e mezza, davvero straordinarie”.

bolle danza con me
E se già l’edizione precedente aveva lasciato tutti a bocca aperta, quella di quest’anno sarà ancora più incredibile perché l’étoile della Scala ballerà addirittura con un robot. Abbiamo avuto la fortuna di vedere in anteprima questo straordinario pas de deux e l’emozione è stata davvero grandissima. Sulle note de La cura di Franco Battiato, Roberto Bolle danza con un enorme braccio meccanico che per l’occasione diventa la sua partner, creando un’incredibile una sensazione di estrema umanità e fragilità. Nonostante si tratti di una macchina, questo passo a due è un momento di grande poesia ed emozione, estremamente coinvolgente, che Bolle descrive come “un momento molto forte di empatia, dialogo, corrispondenza e sincronia dei movimenti tra me e la macchina, che mi ha lasciato molto a livello emotivo”.
Ma le sorprese non finiscono qui e tra queste, non potete perdervi un altro passo a due da pelle d’oca: quello con Alessandra Ferri con la quale Bolle si esibisce per la prima volta in televisione, su una struggente coreografia inedita che segna il ritorno al mondo della danza della meravigliosa ballerina dopo l’addio alle scene del 2007, dove ne La dama delle Camelie danzò sul palcoscenico de Il Teatro alla Scala insieme a Bolle per l’ultima volta.

bolle danza
E’ felice Roberto e gli brillano gli occhi quando parla di Alessandra e di tutti gli altri super ospiti con cui condividerà la scena di questa seconda edizione di Danza con me. Se a tenere le fila del programma sarà affiancato da Pif, ad affiancarlo ci sarà la brava e bella Valeria Solarino e un ricco parterre di invitati d’eccezione: Stefano Accorsi, Fabio De Luigi, Luca e Paolo, Ilenia Pastorelli e un quartetto d’accezione, quello de I moschettieri del Re, formato da Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Sergio Rubini e Rocco Papaleo. Il super ospite musicale sarà invece Cesare Cremonini con cui Bolle darà vita a duetti danzanti e canori assolutamente inaspettati, sulle note dei musical più famosi.

bolle danza con me 2
In una scenografia che ricorda i teatri all’italiana come il Teatro alla Scala da cui Bolle proviene, si alterneranno grandi momenti di danza corale (da non perdere la performance in cui Bolle & C. replicano il meraviglioso film Moulin Rouge di Baz Luhrmann e l’esibizione di oltre 70 allievi dell’Accademia de Il Teatro alla Scala che danzeranno un estratto de Lo schiaccianoci), indimenticabili duetti con le più grandi prime ballerine del mondo tra cui Melissa Hamilton, Elisa Badens, Nicoletta Manni e Virna Toppi (entrambe prime ballerine del Teatro alla Scala), e performance di street dance, swing e tango. A questo proposito, non perdetevi l’esibizione di Bolle in cui dimostra di essere anche un meraviglioso tanguero e che non a caso, quando gli viene chiesto che cosa avrebbe voluto danzare se non si fosse appassionato alla danza classica, risponde senza esitazione: il tango!

bolle danza con me 3
E’ bello ascoltare Roberto, condividere il suo entusiasmo e le sue emozioni che con l’umiltà che lo contraddistingue non esita ad esprimere: “Il successo dell’anno scorso mi ha dato una grandissima carica e ancora più voglia di fare meglio. Non è mai facile bissare un’esperienza che ha ricevuto così tanti elogi e apprezzamenti, per questo abbiamo cercato di migliorarci ulteriormente così da poter ottenere una qualità ancora maggiore. E a questo proposito abbiamo voluto dare maggior peso ai testi, grazie alla collaborazione con Stefano Massini che li ha scritti per dare ancora più spessore ai momenti di danza. Per quanto mi riguarda”, continua Roberto, ” mi sono messo ancora più in gioco: addirittura canterò, ovviamente senza prendermi sul serio ma con quella giusta ironia che mi ha permesso di divertirmi molto di più rispetto all’edizione precedente in cui avevo timore di non essere all’altezza di certe situazioni”.

bolle roberto
Non ci resta che aspettare il 1° gennaio, metterci comodi davanti alla televisione e fare il pieno di bellezza in attesa di rivedere Roberto Bolle su un altro palcoscenico televisivo, quello de Il Festival di Sanremo (ebbene sì, si è lasciato scappare questa rivelazione) mentre a maggio sarà di nuovo protagonista della seconda edizione di On Dance, la manifestazione che coinvolge tutta la città di Milano e che lo scorso anno è stata un enorme successo. E noi, signore, ancora una volta non possiamo che dire a Roberto: grazie di esistere!

Image credits: Signoresidiventa (All right reserved)

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.