STILE DI VITA

Sai distinguere un complimento sincero da uno soltanto banale?

di  | 
Lo si può definire "bman" ed è il tipo di maschio che fa dell’ovvio uno stile di vita: copia battute vetuste, millanta ciò che non conosce, parla per assonanze, fa citazioni in latino maccheronico. Il tutto per conquistarvi

 

Come dei novelli Piero Angela oggi soffermiamo la nostra attenzione su una specie, mai estinta, ma  in continua e popolosa espansione: l’uomo banale ma anche un po’ banana, perché capace di scivolare sulla relativa buccia più volte durante un galante tete à tete, magari al primo incontro, o peggio ancora, durante una relazione duratura.

bman uomo banana 1

La filosofia Bman

L’uomo banale, che qui chiameremo Bmanè colui che fa dell’ovvio uno stile di vita. Copia battute vetuste, millanta ciò che non conosce, parla per assonanze (soprattutto nelle citazioni latine benché un misterioso complotto abbia fermato i suoi studi al secondo anno dell’istituto tecnico quando era già ripetente), ha frequentato cum laude “l’università della vita” con master a quella “della strada” e si vanta di non aver mai letto un libro in vita sua. Non si sa se per pigrizia o reale incapacità verso tale attività.
Ma cerchiamo di dar corpo a quelle che potrebbero sembrare fantasie denigratorie ma, come invece recita un’improbabile reclame, “sono solide realtà”.

Le battutone

Eccovi alcuni tra i più noti cavalli di battaglia del Bman:

  • “Sei sposata? Okay ma io non sono geloso!” Tale aberrazione comica viene sempre seguita da una sonora risata di chi la pronuncia, perché la sua convinzione è tale che al suo confronto Woody Allen è un correttore di bozze. Qualunque interlocutore a questo punto è giustificato anche se ricorre all’uso indiscriminato della violenza.
  • Tuo padre è un ladro perché ha rubato due stelle e te le ha messe al posto degli occhi.” Questo banal-romanticismo è probabile che rientri nei reati del codice penale punibile con non meno di 10 anni di reclusione. Il Bman in genere lo accompagna a un mezzo sorriso di compiacimento che per il giudice rappresenterebbe l’aggravante!
  • Ma il manifesto della filosofia Bman è racchiuso nella frase che il nostro declama con solenne gravità: ” Sì è vero, ho un sacco di difetti ma sai qual è mio segreto? Sono sempre me stesso e dico sempre quello che penso!” Annullando così in un solo colpo la funzione di filtro che il cervello dovrebbe adoperare e soprattutto facendo della coerenza il peggiore dei difetti; dimostri d’essere un’idiota e non fai nulla per uscire dal tuo status!

bman-uomo-banana

Ignoro ergo sum

Il Bman negli Anni 90 era un collezionista esperto di macchine antiche ma, fatta salva una Simca 1000 ereditata da una zia funzionario del catasto, non ne possedeva altre. Tuttavia era sempre in procinto di acquistare una Porsche o una Jaguar o una qualunque fuoriserie della quale neppure immaginava il costo!
Nel primo decennio del nuovo millennio si scopre invece collezionista di orologi. Con poche centinaia di euro mette insieme una collezione di patacche al quarzo che si trasformano in Parco Acquatico ogni qualvolta si lava le mani o il tasso di umidità dell’aria supera la misera quota del 30 per cento. Per poi affermare con finto stupore: “Non capisco, l’ho appena comprato e guarda cosa mi è successo! Ritornerò allo Swatch!”
Ma è nell’ultimo decennio che il Bman si copre intenditore di vini e di cucina. I social amplificano questa sua errata convinzione e lui posta, senza soluzione di continuità, anche i piatti della mensa aziendale o del kebabbaro sotto casa. Per il vino invece si limita alle foto di bottiglie vuote a casa di amici o, ancor peggio, di opulenti vicini di tavolo al ristorante. E quando, a sua insaputa, gli viene versato del vino in cartone nel bicchiere riesce a trovare, nella miscela al metanolo, un chiaro retrogusto di legno di scrivania in noce!

bman-uomo-banana-2

Il linguaggio assonante

Verba volant scritta a mano’ , ‘dulcis in fundum’, ‘primus inter partners’, ‘fatto a doc’, ‘ o tempora o modes’, ‘ il tallone da killer’ sono tra le più lievi nefandezze verbali che l’uomo banale, già in trasformazione banana perché scivola sul lessico, cita con inattaccabile sicumera. Facendo sanguinare le orecchie di un qualunque studente ginnasiale, ma estasiando una sua fan da percorso scolastico alquanto incerto.
Ma l’esaltazione del Bman avviene quando intraprende una relazione clandestina! Qui il Bman dà il peggio di sé. La sua perversa fantasia cade su stereotipi dai tratti che vanno dal patetico al macabro, senza passare mai dalla verità.
Il Bman , non si capisce per quale recondito motivo, deve trasformare una qualunque scappatella nel copione di un film che al confronto Amore senza fine o Love Story sono B-movies italiani degli Anni 70. Ed ecco allora che si lancia in affermazioni da copione:

  1. Con mia moglie sono in crisi da sempre… Sai appena i ragazzi compiono 18 anni vivremo insieme”, salvo poi realizzare che la moglie deve ancora partorire l’ultimo di quattro figli, ergo è più facile che la vecchiaia faccia il suo corso piuttosto che la storia d’amore si coroni in una convivenza.
  2. “Siamo praticamente separati in casa, come due fratelli, siamo a un passo dalla separazione”, per poi scoprire che ha appena sottoscritto un mutuo trentennale per l’acquisto di una nuova casa.
  3. Ma l’apoteosi è la giustificazione pulp: ‘”Mia moglie ha una bruttissima malattia, è questione di poco tempo…” e invece si viene a sapere che la dolce metà ha appena vinto una gara di Triathlon categoria master!

Mie care signore, dai nemici vi salvi Iddio, che dai Bman vi salvo io!

 

Potrebbe interessarti anche

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.