STILE DI VITA

Stai in guardia dall’amica che mira a portarsi via il tuo uomo

Video del giorno

di  | 
E' un classico: la donna che per anni è stata al nostro fianco, condividendo gioie e dolori, ci ruba il marito-fidanzato-compagno. Ma di chi è la colpa maggiore? Di chi ha tradito la nostra fiducia o di chi non ha saputo evitare il doppio tradimento? In ogni caso una via d'uscita c'è...

 

Che il tradimento esista da sempre è cosa nota, e illudersi di esserne immuni è una speranza inutile. Meglio mettere in conto fin dall’inizio che il “per sempre” è per pochi eletti estremamente fortunati e che, invece, per la maggior parte delle coppie che passano decenni di vita insieme possano capitare “scivoloni” da entrambe le parti.
Ma cosa accade quando il marito/compagno/fidanzato di noi signore ci tradisce con un’Amica? Può, una donna che per anni è stata al nostro fianco, condividendo gioie e dolori della nostra vita, “fotterci” l’uomo? O, ancora peggio, può una donna insinuarsi nella nostra vita, conquistare la nostra fiducia e la nostra amicizia con il solo scopo di vivere una relazione con l’uomo che amiamo?
Può, altroché se può! Se la letteratura ci racconta che questo può accadere, è la realtà a darcene conferma. Ci è capitato di viverlo in prima persona o di essere testimoni di coppie in cui il tradimento a opera dell’Amica ha distrutto intere famiglie e la scienza conferma che di tutti i tradimenti questo è quello più doloroso e crudele. Perché chi lo subisce deve affrontare un doppio tradimento, e se già è traumatico avere a che fare con quello del proprio uomo, diventa devastante dover far fronte allo stesso tempo con quello dell’Amica.

meme_SSD 23 art

Che donna è l’Amica che tradisce?

Volutamente scrivo Amica con l’A maiuscola e in corsivo, per sottolineare il fatto che chi si comporta in questo modo, tutto si dimostra tranne che amica. Dimostra invece di essere una persona opportunista, totalmente priva di valori, che non conosce rispetto e correttezza: una vera professionista nell’usare le persone. Sì, perché l’Amica in questione non usa solo la malcapitata a cui infligge le corna, ma anche l’uomo con cui gliele infligge, dato che è statisticamente provato che questo tipo di relazioni solo in rarissimi casi non hanno breve durata. Il che è piuttosto evidente, visto che lo scopo di queste Amiche non è quello di accaparrarsi l’essere amato, ma quello di dimostrare all’universo mondo il proprio potere. Fateci caso, generalmente le Amiche protagoniste di questi loschi intrighi sono quasi sempre più ignoranti, meno attraenti sia fisicamente che intellettualmente e più sciocche delle signore che subiscono il loro tradimento, ma dalla loro hanno però due vantaggi: sono generalmente più giovani e sicuramente più furbe. Delle vere serpi travestite da gatte morte, che trovano terreno fertile in uomini deboli.

 

Che uomo è quello che tradisce con l’Amica della propria partner?

Uno stronzo, tanto quanto l’Amica in questione, perché qualunque siano i motivi che lo spingono al tradimento, metterlo in atto con l’Amica fa precipitare entrambi nella sempre più affollata categoria degli stronzi conclamati. Questa è la prima e più istintiva risposta. Quella più politicaly correct invece lo individua come un soggetto stanco della solita routine quotidiana che da anni porta avanti accanto alla partner ufficiale e desideroso di dare un illusorio sollievo alla propria solitudine interiore. E’ infatti in quel momento che nell’uomo, soprattutto se ha superato i 50 anni ed è quindi vittima della classica crisi di mezza età, scatta la voglia di conquistare e di essere conquistato, per dimostrare al proprio ego quanto ancora sia piacente, seducente e seduttivo.
Il fatto di provare una forte attrazione sessuale, crea in lui l’illusione di aver finalmente trovato ristoro alle proprie ricerche e lo mette nella condizione di confondere la fase dell’innamoramento, quella con le farfalle nello stomaco e il batticuore, per un sentimento vero. Per quell’amore che il soggetto, soggiogato dal fascino dell’Amica crede di aver incontrato, dimenticando ciò che le signore (non le Amiche zoccole) invece hanno ben presente, e che corrisponde alla costruzione di un legame stabile, basato sul mutuo sostegno, sul rispetto e sulla comprensione. Perché è questo il senso più profondo dell’amore di coppia e la donna che ha dei valori, lo sa.

vignetta 3
Il concorso di colpa

Nasce dall’evidente fatto che sia l’uomo traditore che l’Amica traditrice sono entrambi colpevoli nei confronti della signora tradita, ma in ultima analisi è comunque l’Amica quella che va condannata in prima istanza, perché mai avrebbe dovuto rendersi disponibile a questo tipo di relazione. In seconda istanza, la stessa condanna va inflitta all’uomo, che di fronte alla disponibilità dell’Amica dovrebbe darsela a gambe. Perché non lo fa? Perché in questo modo ha la sicurezza di non incassare un rifiuto e nella sua stoltezza mentale si illude invece di essere un grande seduttore, un vero macho, a cui persino l’Amica non sa resistere. Inoltre è il modo più semplice per costruire un processo di conquista, perché la frequentazione comune permette ai due di conoscersi, senza destare sospetti nella partner ufficiale, che nella sua totale buona fede, mai potrebbe immaginare di essere vittima di una tale cospirazione.

Conseguenze subite dalla donna tradita

Sul lato emozionale ci sono rabbia, tristezza, vergogna, impotenza, aggressività, autocommiserazione, calo della stima e senso di disgusto nei confronti di entrambi e anche di se stessa. Qualunque signora subisca questa sorte ammetterà i propri errori e le proprie mancanze nei confronti dell’uomo traditore, errori per cui già da anni sta pagando un caro prezzo nel proprio io, ma per quanto possa ancora essere innamorata del proprio uomo e per quanto la sua indole sia buona, non potrà mai perdonare. Né lui, né tanto meno l’Amica. Ma se perdere una falsa Amica è solo un vantaggio, perdere l’uomo con cui ha condiviso la maggior parte della propria vita è una tragedia. Sotto ogni punto di vista, non solo pratico ed economico, ma soprattutto affettivo. Perché la signora tradita che assiste impotente all’essere lasciata per l’Amica, non potrà che disperarsi, colpevolizzarsi e farsi divorare dalla rabbia. Fino a quando non imparerà ad amare se stessa e a smetterla di vivere per rendere felice l’uomo che aveva accanto.


La rinascita

Arriverà il giorno in cui la signora tradita si renderà conto che in realtà quella tragedia è una benedizione, perché rappresenta una rinascita e la base di partenza per vivere una vita migliore. Lontano dallo stronzo che ha accudito per anni e dalla zoccola che se l’è portato via e della quale, ovviamente, passata la fase dell’innamoramento, si è prontamente liberato. Noi dimentichiamoci mai che noi signore siamo delle combattenti e quando siamo costrette a stare in trincea perdiamo una battaglia, ma la guerra la vinciamo sempre, senza aver bisogno di affidarci alla vendetta ma solo alla giustizia. E non c’è niente di più giusto che ricominciare a vivere.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *